Sono una designer freelance siciliana, ho fondato il mio studio nel 2011, in uno dei primi spazi co-working di Modena.
Nei dieci anni precedenti mi sono laureata al Politecnico di Milano, e ho incontrato e lavorato con persone che mi hanno insegnato molto (Andrea Branzi, Vudafieri Saverino Partners, Emmanuel Gallina, Francesco Zurlo, Hiroshi Tsunoda, tra gli altri).
Nel 2012 ho creato il marchio D-Hand_design a mano, una piattaforma che mette in relazione designer e artigiani di tecniche tradizionali per creare prodotti ricchi di storia e allo stesso tempo contemporanei. Ne è nata Cunzata, una linea di ceramiche molto apprezzata dal pubblico ed esperti del settore.
Sono docente a contratto all’Università di Bologna, seguo Laboratori di progettazione e workshop.
Mi interessa in particolare il Kids&Toy design, e gli aspetti educativi e collaborativi del progetto.
Partecipo con Paco Collaborative alle Children Design Jam – miniworkshop di progetto in cui si usa il design thinking, attività manuali e molta interazione per riprogettare oggetti o esperienze della vita di ogni giorno.
Collaboro alla realizzazione di laboratori con bambini per la costruzione di giocattoli di una volta, insieme a Zero in Condotta.
Faccio parte de ilVespaio, un network di professionisti che si occupano di ecodesign e sostenibilità a 360°: insieme ad Alessandro Garlandini abbiamo ideato una mostra-gioco sugli sprechi alimentari – Kids Against Waste – per il Muba, Museo dei Bambini di Milano, in occasione di Expo.
me&myself